Migliori smartphone cinesi: ecco quali acquistare nel 2019

0

Guida all’acquisto aggiornata a Giugno 2019

È arrivata l’ora di smettere di snobbare gli smartphone cinesi! Chiaramente non ci riferiamo ai cloni di iPhone e Samsung, ma ai dispositivi lanciati dai migliori brand orientali come Huawei, Honor, Xiaomi, per citare i 3 più popolari in Italia.

E’ bene tenere in mente che molti telefoni cinesi, anche di ottima qualità (sigh), non arrivano ufficialmente nel mercato europeo, ma sono disponibili all’acquisto tramite importatori, anche se potrebbero presentare problemi di rete (assenza Banda 20) o altro.

Bene, considerando questo, consigliamo sempre l’acquisto di cellulari cinesi disponibili in via ufficiale, per poter usufruire anche della garanzia di 2 anni.

Per tale motivo, in questa guida abbiamo raccolto i migliori smartphone cinesi acquistabili per vie ufficiali e con garanzia Italia. Li abbiamo classificati per prezzo crescente e non in base alle nostre preferenze, questo perchè quello che potrebbe essere il miglior smartphone cinese per me, potrebbe non esserlo per un altro utente.

>> Clicca qui per andare direttamente alla classifica dei migliori smartphone cinesi del 2019

 

Acquistare il miglior smartphone cinese, pro e contro

Vantaggi

Il rapporto qualità-prezzo è sicuramente il primo motivo per acquistare uno smartphone cinese. Bassi costi di manodopera e produzione locale (ovvero minori costi di trasporto) abbassano notevolmente il prezzo finale.

Ma prezzi bassi rispetto alla concorrenza non si rispecchiano in specifiche tecniche inferiori, anzi. Molti dei cinafonini di fascia alta sono molto competitivi anche rispetto ai top di gamma più famosi, come le serie Galaxy S di Samsung o gli iPhone di Apple.

Svantaggi

Ci sono alcuni svantaggi da considerare, come problemi di riparabilità e di garanzia, perlomeno per i modelli di aziende ancora non ufficiali in Italia.

Ci sono poi da considerare i possibili dazi doganali, che ammontano in genere anche oltre il 20% del valore della merce (più una commissione amministrativa). Chiaramente, chi acquista HUAWEI o Xiaomi (esempio) non avrà problemi visto che sono presenti ufficialmente in Italia.

Da considerare poi anche possibili problemi di incompatibilità con le reti italiane (vedi Banda 20).

 

Migliori smartphone cinesi del 2019:

 

Xiaomi Mi A2 Lite

miglior smartphone cinese economico

L’inclusione di Android One rende i telefoni Xiaomi molto più facilmente accessibili agli utenti italiani, e questa è una cosa molto buona, permettendo finalmente a quelli al di fuori della Cina e dell’India (e più recentemente Spagna, Francia e Italia) un assaggio di novità. Per questo motivo consigliamo il Mi A2 Lite, lo smartphone cinese Android più economico della guida.

Il Mi A2 combina una ottima costruttiva, un display ben visibile, buone prestazioni a tutto tondo e un trio di fotocamere ben congegnato. Inoltre è possibile acquistarlo su Amazon o in qualsiasi altro store online con garanzia ufficiale Italia.

Redmi Note 7

tra i migliori smartphone cinesi per qualità prezzo

Tra tutti i cinafonini migliori, il Redmi Note 7 è quello più ricercato (al momento). Non perchè abbia qualche funzionalità in particolare, ma perchè offre un rapporto qualità/prezzo eccellente. Ha come SoC lo Snapdragon 660, ha un ottimo display Full HD+ da 6,3 pollici, arriva con Android 9 Pie, ha una fotocamera posteriore da 48 MP e offre fino a 2 giorni di autonomia grazi alla batteria da 4000 mAh.

Insomma, Redmi non poteva trovare un modo migliore per debuttare sul mercato dopo essersi distaccata da Xiaomi se non lanciato un best buy simile.

HUAWEI P30 Lite

cinafonino altamente veloce: HUAWEI P30 Lite

Non c’è dubbio che il P30 Lite sia uno dei telefoni cellulari cinesi migliori mai testati fino ad ora.

HUAWEI ha fatto un ottimo lavoro nel creare un cinafonino straordinariamente sofisticato per un prezzo incredibilmente economico, ed è davvero un bel dispositivo, compatto, sottile e dalle bellissime back cover in vetro gradienti.

Xiaomi Mi MIX 2S

Uno dei migliori telefoni cinesi per design: Mi MIX 2S

Lo smartphone originale a schermo intero si sta evolvendo in qualcosa di veramente speciale. Ora con ricarica wireless, prestazioni più veloci e una doppia fotocamera che si basa sull’intelligenza artificiale, il Mi Mix 2S è il rivale più vicino ai top di gamma occidentali.

Il Mi MIX 2S eccelle su prestazioni e design. Con la sua cover in ceramica specchiata e il display 18:9, si tiene veramente bene in mano.

Con i servizi Google completi, Xiaomi è facile da consigliare, anche se non è l’ideale per selfie e appassionati audio con una fotocamera frontale posizionata male e un diffusore mono che non compensa la mancanza di un jack per le cuffie.

Xiaomi Mi 9

Xiaomi continua avanti con la sua politica dei margini di guadagno al minimo (5%), e questo Mi 9 ne è l’esempio. In un mercato ricco di top di gamma da oltre 1000 euro, questo cinafonino al prezzo di lancio di 449€ riesce ad offrire prestazioni di livello, costano la metà degli altri veri flagship.

Ci sono chiaramente delle mancanze, come un sensore biometrico in-display ottico e non ad ultrasuoni o come la mancanza della certificazione IP, ma d’altro canto offre un ampio display AMOLED da 6,39 pollici, Snapdragon 855 e una tripla configurazione della fotocamera posteriore (sensore principale, ultra grandangolare e teleobiettivo 2x).

Huawei P20 Pro

Uno dei migliori smartphone cinesi del momento: Huawei P20 Pro

Con il P20 Pro, Huawei ha consegnato un telefono cinese stupefacente, in linea con i competitor come il Galaxy S9 e l’iPhone X. Certo, ci sono alcuni compromessi come la mancanza di stabilizzazione per i video 4K, nessun jack per le cuffie e nessuna ricarica wireless, ma se la tua priorità è la fotografia, il P20 Pro non delude.

Aggiungi la lunga durata della batteria, il doppio slot delle SIM, il display grande e hai il pacchetto completo: questo è ancora uno dei migliori telefoni cinesi in circolazione.

OnePlus 6T

miglior smartphone cinese per qualità/prezzo: OnePlus 6T

Anche se si tratta del primo OnePlus senza jack per cuffie, lo consigliamo assolutamente (non a caso è il mio telefono principale). Rispetto al modello precedente, in questo OnePlus 6T troviamo un sensore di impronte digitali sotto il display, un altoparlante migliore, una batteria più grande e il nuovo notch a goccia.

Il grande display di questo cellulare cinese è eccellente, il sistema a doppia fotocamera è più prestante che mai e la velocità di utilizzo è fra le migliori in circolazione nel panorama Android, insieme al Pixel 3.

E’ disponibile in 3 differenti configurazioni e, oltre alle classiche colorazioni nere, con questo nuovo 6T, OnePlus ha lanciato la nuovissima Thunder Purple.

HUAWEI Mate 20 Pro

miglior cellulare cinese top di gamma: Huawei Mate 20 Pro

Il Mate 20 Pro è uno smartphone cinese eccezionale. Le fotocamere son il punto di forza, ma è anche un fantastico tuttofare con uno display di alta qualità, ricarica superveloce, ricarica wireless inversa ed eccellente durata della batteria.

Non è perfetto, ma le piccole imperfezioni (vibrazione zanzarosa, Always On display) non dovrebbero essere un problema alla maggior parte delle persone.

HUAWEI P30 Pro

HUAWEI P30 Pro è il miglior smartphone cinese, quello da battere. Non si risparmia lato hardware, con il Kirin 980, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, ma neanche in termini di qualità costruttiva, con la certificazione IP68 e la ricarica wireless.

Ma il comparto fotografico è senza ombra di dubbio il suo pezzo forte. Eccelle in condizioni di scarsa illuminazione e fornisce anche scatti superbi grazie allo zoom 5x, 10x o 50x. Forse l’unica mancanza è la non-possibilità di girare video in 4K 60 FPS.

 

Conclusione

Siamo ormai giunti alla fine di questa guida all’acquisto. Qualora non siate riusciti a scegliere il telefono da acquistare, consigliamo la lettura dei nostri focus sui migliori smartphone in assoluto, sui migliori smartphone dual SIM, sui migliori smartphone per fare foto, sui migliori smartphone economici e sui migliori smartphone a 200 euro.

Potrebbero interessarvi anche le guide all’acquisto correlate:

Leave A Reply

Your email address will not be published.