Come velocizzare Android

0

Con il tempo e gli anni di utilizzo anche lo smartphone più veloce può presentare rallentamenti. Aprire un’app impiega secoli, passare da un’app all’altra è difficoltoso, l’accensione impiega il doppio o il triplo del tempo. Non preoccupatevi, non è un segnale che vi indica di dover cambiare cellulare.

Tramite alcuni metodi potete nuovamente velocizzare i vostri telefoni Android rallentati e, ovviamente, lo stesso è valido anche per velocizzare un tablet Android lento.

Ma come è possibile velocizzare Android?

Ci sono numerosi metodi per poter dare nuova energia al vostro dispositivo: utilizzare accorgimenti, app, andando a toccare o meno i permessi di root, prendendo semplici precauzioni etc. Svariate opzioni che richiedono abilità informatiche più o meno elevate.

La nostra guida servirà proprio ad aiutarvi a muovervi attraverso tutte queste opzioni. Cercando, magari, anche di capire l’origine del rallentamento del vostro device, che potrebbe essere portata anche solo da un’app, o un widget, troppo pesante.

Come velocizzare Android senza root

I metodi più diffusi sono quelli per velocizzare Android senza root, ossia senza avere i permessi da amministratori per i vostri device.

Si tratta anche di metodi alla portata di tutti, in quanto consistono in accorgimenti o utilizzo di app da scaricare dal Play Store, oltre al fatto che queste soluzioni (pulire la cache, eliminare app in background, eliminare widget e altre opzioni che andremo a vedere) potrebbero anche eliminare il problema alla base del rallentamento del vostro telefono o tablet.

Utilizzate un launcher più leggero

velocizzare un telefono Android lento con launcher alternativi

Un metodo per velocizzare un telefono Android lento è quello di installare un laucher più leggero, diverso da quello presente di default sul vostro dispositivo. Stiamo parlando dell’applicazione che gestisce la schermata home del vostro telefono o tablet e l’app drawer (la lista di applicazioni), e spesso quelli preinstallati sono inutilmente pesanti.

Per sostituire il launcher standard del vostro dispositivo con uno personalizzato e più leggero non dovete fare altro che andare nel Play Store e scaricare quello che volete. Tra i migliori launcher alternativi presenti nel Play Store ci sono Nova Launcher, Evie Launcher e Smart Launcher.

Nova Launcher è il launcher alternativo per Android più diffuso e utilizzato. Leggero, sia dal punto di vista della RAM che della CPU, con animazioni molto fluide e totalmente personalizzabile. Si tratta di un launcher disponibile sia in versione gratuita che a pagamento, a 4,50 €.

Evie Laucher è un launcher totalmente gratuito e leggerissimo. Si tratta di un’opzione classica, esclusivamente la schermata home e l’app drawer. Per quanto ci sia anche la possibilità di utilizzare widget, la ricerca interna e un contatore integrato di notifiche.

Smart Laucher, infine, è molto particolare, creato apposta per rendere il lavoro del vostro device più rapido e leggero. Un’unica schermata, assenza di widget (presenti nella versione pro), divisione di applicazioni in categorie precise. Minimale, essenziale e funzionale già nella versione gratuita, la versione Pro è disponibile a 7,49 €.

Per sostituire il vostro launcher predefinito su Android non dovete fare altro che aprire in Impostazioni, andare in App e poi in Applicazioni Predefinite. Una volta qui, entrate in Home Page, e selezionate uno dei laucher in elenco per utilizzarlo.

Disattivate le animazioni di Android

velocizzare android senza root disattivando le animazioni

Il sistema Android è ricco di animazioni di transizione tra le varie app, ma questo, ovviamente, consuma CPU, RAM e batteria, oltre che andare a rallentare il funzionamento del dispositivo.

Per velocizzare il vostro device, quindi, la cosa migliore è quella di disattivare le animazioni di Android e tutti gli effetti di transizione, ed è molto semplice, basta ottenere i permessi da sviluppatore.

Per farlo Andate in Impostazioni, entrate in Info sul Telefono e cercate Numero Build. Cliccate su Numero Build, solitamente bastano 7 volte, fino a che non vi appare il messaggio “Ora siete uno Sviluppatore“. Tornate in Impostazioni ed entrate in Opzioni Sviluppatore, lì ci saranno le tre opzioni da poter disattivare, ossia: Scala animazione finestra, Scala animazione transizione e Scala durata animatore.

Utilizzate periodicamente l’antivirus

velocizzare tablet android togliendo virus

Il vostro dispositivo potrebbe essere lento anche a causa di virus e malware che rallentano il sistema. In questo caso, la cosa migliore da fare è installare un antivirus e scansionare il sistema per individuare gli intrusi ed eliminarli. Utilizzare periodicamente l’antivirus, in ogni caso, è un ottimo metodo per prevenire questi problemi.

Sul Play Store si trovano numerosi antivirus da poter utilizzare, anche se il migliore resta sempre Avast. Gratuito, leggero, funzionale e una volta installato effettua una scansione automatica per cercare eventuali malware o virus nel vostro dispositivo.

Mantenete aggiornato Android e le app

Per velocizzare uno smartphone Android un’altra cosa da fare è tenere aggiornato sia il sistema operativo che le app. Questo perché, spesso, gli aggiornamenti sistemano problemi, alleggeriscono le app e le rendono più veloci. Specialmente nel caso di nuovi dispositivi e nuove app.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti del sistema operativo, ovviamente, assicuratevi di avere un dispositivo che regga l’aggiornamento. Altrimenti rischierete di rallentare ulteriormente il vostro telefono o tablet invece che di velocizzarlo.

Eliminate TUTTI i file e le app inutili

velocizzare smartphone Android eliminando file inutili

Eliminare tutti i file, i widget e le app inutili e che non vengono utilizzate è un altro ottimo metodo per velocizzare il vostro dispositivo. O meglio, il discorso cambia in base a cosa andate ad eliminare.

Eliminare i file inutili (musica, foto, video, documenti etc.) non velocizza direttamente il dispositivo, ma rende più semplice e rapido l’installazione e il funzionamento delle app, avendo più memoria libera.

Eliminare le app che non utilizzate è sempre consigliato, perché non solo consumano memoria, ma potrebbero avere processi in background che assorbono risorse come RAM e CPU.

Eliminare i widget inutili è d’obbligo, in quanto si tratta di applicazioni perennemente in funzione, rallentando il vostro dispositivo. In questo modo avrete liberi più RAM, più CPU e la batteria durerà di più. I widget delle app che utilizzate, invece, sono ottimi in quanto evitando di aprire ogni volta l’app di riferimento e appesantire il sistema.

Per eliminare facilmente spazio nel vostro telefono potete facilmente utilizzare diverse app disponibili sul Play Store, facendo attenzione, però, a non scaricarne di troppo pesanti o problematiche. L’ideale potrebbe essere l’utilizzo di SD Maid, dal costo di 2,97 €, ma disponibile anche in une versione di prova gratuita.

Utilizzate le app per velocizzare Android

app per velocizzare Android

Esistono numerose app per velocizzare Android, andando ad eliminare dati accumulati nel tempo o a controllare app pesanti ed invasive. Nel primo caso possiamo utilizzare CCleaner, nel secondo Greenify.

CCleaner è un’ottima app per eliminare la cache, i dati inutili e ripulire la RAM del vostro dispositivo. Una volta avviata la sua funzione di Analisi, tutti i file, i dati, le applicazioni e i processi superflui saranno individuati e potrete eliminarli in un colpo solo. Oltre ad avere anche una funzione chiamata Manager Applicazioni che individua tutte le app nel vostro dispositivo e permette di disinstallarle.

Il rallentamento di un telefono o di un tablet è spesso causato da un uso eccessivo della RAM causato da applicazioni sempre in uso in background. In questo caso, l’app che fa al caso vostro è Greenify.

L’applicazione in questione permette di individuare tutte le app del vostro dispositivo, i loro consumi delle risorse di sistema in background e l’impatto che hanno su tutto il sistema. Attraverso l’opzione Iberna Ora potrete facilmente ibernare le app inutili in background, in modo che non siano perennemente attive e che non consumino risorse.

Scaricate le app nella versione Lite

Per velocizzare il vostro telefono o tablet un’altra mossa furba potrebbe essere quella di scaricare e utilizzare le app nella versione Lite. La versione Lite di un’app ha un impatto molto più basso sul sistema del vostro dispositivo, utilizzando meno batteria, meno RAM e meno CPU, rendendo, quindi, tutto più veloce.

Certo, ci sono meno funzionalità, ma se stiamo parlando di app come Facebook, Skype, Google Maps o simili, c’è tutto quello che serve.

Oltretutto, quando possibile, specialmente nel caso di app molto pesanti come Facebook, è sempre meglio utilizzare la versione web, così da non pesare sul sistema.

Sfruttate i Cloud

velocizzare android con i cloud

Tenere la memoria interna del dispositivo libera il più possibile rende sicuramente i processi più veloci, in generale, quindi puntare sui Cloud per lo storage dei vostri contenti multimediali.

Dropbox, One Drive, Amazon Drive, Media Fire, le opzioni sono davvero numerose. Nel caso di Android, poi, c’è Google Foto che permette di archiviare senza limiti foto grandi fino a 16 MP e video fino al Full HD.

Certo, per accedere ai vostri file dovrete consumare i dati del cellulare, ma oggi come oggi non è più un problema.

Gestite 4G, Bluetooth, NFC ecc…

smartphone Android lentissimo

Gestire i servizi di rete e le connessioni in maniera attenta è un’altra opzione utile per velocizzare il vostro telefono e consumare meno risorse. Anche perché, più spesso di quanto si pensi, servizi come il WiFi, il Bluetooth, l’NFC, i dati mobili o il GPS sono attivi perennemente. Quando, invece, si tratta di servizi da usare solo quando è necessario.

Per attivarli o disattivarli basta effettuare uno swipe verso il basso e attivarli o disattivarle nelle impostazioni rapide.

Ripristinate lo smartphone ai dati di fabbrica

Se avete uno smartphone Android lentissimo e tutte le opzioni che vi abbiamo dato non si sono rivelate valide, non disperate. C’è ancora un’opzione prima di dover passare alle soluzioni legate alla richiesta dei permessi di root: ripristinare lo smartphone ai dati di fabbrica.

Se scegliete quest’opzione, dovete ricordarvi di fare un backup di tutti i dati del vostro Android (foto, video, documenti, numeri etc.) in quanto questo metodo cancella tutti i dati dal vostro telefono e lo riporta alle impostazioni iniziali.

Per ripristinare un Android alle impostazioni di fabbrica non dovete fare altro che andare in Impostazioni, poi in Account ed entrare in Backup e Ripristino. Una volta lì, cliccate su Ripristino dati di fabbrica e poi su Ripristina Dispositivo. Cliccate su Cancella Tutto e avvierete la procedura di formattazione automatica. Quando riaccenderete il vostro dispositivo, sarà come appena uscito dalla scatola.

Come velocizzare Android con root

velocizzare android con root

Nel caso in cui nessuna delle opzioni normali funzioni, avete ancora delle chances per velocizzare il vostro Android. Attraverso dei sistemi che necessitano dei permessi di root, ossia dei permessi da amministratore del vostro dispositivo.

Si tratta di metodi complicati e solo per esperti, considerato anche che la richiesta dei permessi di root invalida la garanzia del vostro dispositivo.

Ecco come velocizzare Android con i permessi di root, da fare solo se siete esperti o se conoscete qualcuno che possa darvi una mano.

Installate una ROM personalizzata

Il primo metodo per velocizzare il vostro Android attraverso i permessi di root è l’installazione di una ROM personalizzata sul vostro dispositivo. Una procedura molto complicata, ma, se riuscita, probabilmente la più efficace.

Installare una ROM vuol dire cambiare la versione di Android installata sul vostro dispositivo, smartphone o tablet, andandola a sostituire con una versione personalizzata. Un sistema operativo ad hoc in grado di offrire delle prestazioni migliori.

velocizzare smartphone Android lentissimo con rom personalizzata

La procedura, da fare solo se si è esperti o dalle mani di un esperto, è divisa in quattro fasi principali, una di analisi e tre di installazione.

Per prima cosa dovete cercare una ROM adatta al modello del vostro smartphone o del vostro tablet, altrimenti si rischia di bloccare totalmente il dispositivo e non poterlo più utilizzare. Dopodiché dovete sbloccare il bootloader, ossia il software di accensione del dispositivo che permette l’avvio del sistema operativo.

Fatto questo, dovete installare una Recovery personalizzata, ossia un software esterno al vostro sistema  che permette di effettuare diverse operazioni senza accedere al sistema operativo Android. Infine, attraverso il software Recovery, potete installare la ROM personalizzata nel vostro dispositivo.

Data la complessità di questa procedura, ovviamente, ci sono anche dei pericoli che possono e devono essere evitati: la cancellazione di tutti i dati presenti sul vostro telefono, evitabile con un backup dei dati; la perdita della garanzia, dovuta ai permessi di Root richiesti e alle modifiche; e, come già detto, il rischio di bloccare il device, nel caso in cui andate ad installare una ROM inadatta.

Eliminate le app preinstallate (bloatware)

Eliminare le app preinstallate sui vostri telefoni e sui vostri tablet, chiamate Bloatware, è un’altro metodo per velocizzare il vostro dispositivo. Anche perché spesso si tratta di app che non vengono mai utilizzate, e quindi inutili o addirittura dannose, in quanto spesso molto pesanti.

Per poter eliminare i bloatware da un device bisogna avere i permessi di root e utilizzare delle app specifiche. Una volta ottenuti i permessi di root, un’app che potete utilizzare è Titanium Backup, disponibile sia in versione gratuita che a pagamento.

Una volta avviata l’app, concedetele i permessi di root cliccando sul pulsante che vi apparirà a schermo, andate nella scheda Backup/Ripristino e selezionate l’applicazione da cancellare. Una volta scelta l’app che volete eliminare, basta cliccare su Disinstalla e confermare con .

Fate molta attenzione quando effettuate quest’operazione. Siate certi di disinstallare solo le applicazione inutili e di non eliminare applicazioni di sistema o componenti essenziali al funzionamento del vostro device. Per sicurezza, Titanium Backup offre anche la possibilità di effettuare un backup di tutte le app da cancellare.

Utilizzate Root Booster

app per velocizzare Android con root

Con i permessi di root è possibile utilizzare Root Booster, un’applicazione facile da utilizzare anche per chi non è un esperto. Con quest’app è possibile applicare delle impostazioni che garantiscono un aumento della velocità, della batteria e della stabilità del vostro dispositivo.

Root Booster è così semplice che possiede anche una modalità Theese che, in automatico, sceglie le impostazioni migliori per il modello di telefono in uso e le applica in automatico. L’applicazione va ad influire sulla CPU, sulla RAM e sul Sistema Operativo.

CPU

Root Booster può scegliere il miglior governor per regolare la frequenza della CPU, ossia con quale frequenza e con quale velocità può e devono essere raggiunti i picchi massimi e minimi della CPU.

Il governor è una specie di profilo che risponde alle necessità della CPU sbloccandone o limitandone l’utilizzo. Si tratta di un processo molto complesso, ma Root Booster è in grado di scegliere in automatico il migliore in base all’utilizzo del dispositivo.

RAM

Per quanto riguarda la RAM, le applicazioni, per funzionare, utilizzano la VM Heap, una memoria cache. Se la VM Heap è troppo piccola rispetto alla richiesta dell’app, quest’ultima crasherà o ci saranno dei lag quando lo spazio terminerà.

Certo, se si necessita di più heap la si può settare manualmente, ma è un compito difficilissimo. Solo gli sviluppatori possono fare una cosa simile, a meno che non usiate Root Booser. L’app, infatti, testerà la RAM del vostro dispositivo e imposterà la dimensione del VM Heap migliore per le vostre esigenze.

In questo modo utilizzerete meno RAM e otterrete risultati migliori.

Sistema

Infine, Root Booster si prenderà cura anche dei servizi che avete attivi, disabilitando in automatico quelli che attivano le app che consumano eccessivamente RAM e Batteria.

Si tratta di un funzionamento simile a quello delle app killer, ossia quelle app che chiudono app specifiche in modo da risparmiare batteria. Tuttavia, si tratta di una finta soluzione, in quanto se i servizi dell’app sono attivi l’app si riavvierà istantaneamente, consumando ancora più RAM.

Con Root Booster non dovrete preoccuparvi, perchè tutti i servizi superflui saranno chiusi in automatico e in maniera definitiva fino a che non aprite voi l’app in questione.

Leave A Reply

Your email address will not be published.