Pulizia Android, consigli pratici e migliori applicazioni

0

Volete liberare la memoria di smartphone e tablet Android perchè ormai è piena e non sapete come fare? Niente di più facile, in questa guida vi spiegheremo come pulire Android, non solo attraverso dei programmi appositi, ma anche con dei semplici accorgimenti.

Il fatto che ormai le memoria dei tablet e degli smartphone siano espandibili ha portato, certo, ad un’enorme comodità, ma anche a preoccuparsi sempre meno di “conservare” lo spazio di memoria dei dispositivi. E non solo Android. La logica conseguenza è che, spesso, si arriva alla saturazione del dispositivo e non si sa come fare per risolvere la situazione.

Ecco la nostra guida sulla pulizia Android, a prescindere che dobbiate liberare spazio in uno smartphone o in un tablet.

INDICE DEI CONTENUTI

Cancellare la cache delle applicazioni

Pulizia Android eliminando la cache

Uno dei metodi basilari per guadagnare spazio in uno smartphone Android è quello di cancellare la cache delle applicazioni. Tutte le app conservano alcune informazioni in memoria per essere più rapide, ma con il tempo queste informazioni possono prendere sempre più spazio e aumentare di dimensioni.

CI sono applicazioni, come Facebook, Instagram e Spotify le cui cache possono raggiungere le centinaia di MB senza problemi, occupando moltissimo spazio nel vostro dispositivo. Potete facilmente controllare quale delle vostre applicazioni ha un’elevata memoria cache e, senza problemi, eliminarla.

Per eliminare la memoria cache di Android, di tutta la cache, non dovete fare altro che entrare nelle Impostazioni, andare in Memoria e poi in Dati memorizzati nella cache.

Ovviamente, si tratta di un’operazione che deve essere ripetuta periodicamente, in quanto la cache, specialmente nel caso delle app, è sempre in aumento. Oltretutto, la pulizia della cache è un’ottima soluzione anche per ottimizzare le prestazione del vostro dispositivo Android, magari rallentato dalle troppe informazioni in memoria.

Sfruttare i cloud per foto, video e file

pulizia android sfruttando i cloud

Per pulire la memoria del vostro dispositivo Android, tablet o smartphone, avete a disposizione anche i cloud. Potete recuperare spazio semplicemente caricando su un server online foto, video, file e qualunque altra cosa vi venga in mente. Così da poter avere la memoria libera sul vostro dispositivo Android.

Ci sono diversi cloud in circolazione: Dropbox, iCloud, Microsoft, ma tra i migliori, specialmente per foto e video, c’è Google Foto. Il cloud di Google offre una memoria illimitata per foto e video, a patto di adattamenti specifici per quanto riguarda le risoluzioni di foto e video. In questo modo potrete facilmente tenere vuota la memoria del vostro dispositivo, ma senza rinunciare ai vostri ricordi.

Un altro enorme vantaggio di Google Foto è il fatto che riconosce in automatico le foto e i video già salvati in memoria e vi permetterà di eliminarli dalla vostra galleria immediatamente.

Cancellare applicazioni e file inutili

pulire android eliminando app

La pulizia del sistema operativo Android deve essere anche fatta con criterio. Quando vi ritrovate a dover liberare spazio, dovete domandarvi: perchè avete la memoria del dispositivo occupata? Spesso è perchè si riempie il tablet o lo smartphone di applicazioni e file inutili da eliminare.

Chi di noi non ha decine e decine (ormai centinaia e centinaia) di foto, immagini e video fossilizzate nella memoria dello smartphone? Chi non ha scaricato diverse app, specialmente giochi, per poi dimenticarli in un angolo del tablet?

Tutti questi file non fanno altro che occupare spazio nel vostro dispositivo Android. Senza contare che avere una memoria piena è dannoso anche per le prestazione fel vostro dispositivo.

Di conseguenza, eseguire un controllo una tantum ed eliminare tutte le applicazioni e i file inutili presenti nel vostro dispositivo Android sarà utile per due obiettivi. Aumenterete la memoria del dispositivo a vostra disposizione e velocizzerete il vostro device.

Spostare app e file sulla scheda SD

Per pulire la memoria su Android, se avete uno smartphone o un tablet con questa possibilità, un’altra ottima idea è quella di spostare applicazioni e file su una scheda micro SD. Potete sia farlo dalla memoria del vostro dispositivo ad un scheda micro SD interna che ad una scheda SD più spaziosa attraverso il PC.

In base alla quantità di memoria da spostare in un dato momento, vi conviene scegliere una scheda micro SD che sia veloce nel trasferimento dati. Una cosa è spostare qualche decina di foto, un’altra decine di GB di file. Anche perchè, nel caso dello spostamento delle applicazioni, avrete sempre a che fare con GB e GB di file da spostare. In questi casi, la cosa migliore è scegliere una scheda micro SD che sia almeno di classe 10 (velocità di trasferimento pari a 10 MB/s) se non superiore.

pulire android spostando app e file su scheda SD

Rimuovere le app preinstallate (bloatware)

Uno dei problemi principali con i dispositivi Android sono le app proprietarie delle diverse case di produzioni. Si tratta di tutte quelle applicazioni preinstallate, i cosiddetti bloatware, che occupano spazio e che, solitamente, non possono essere eliminati del tutto.

Ma, con una buona capacità di manutenzione di Android, potrete anche rimuovere le app preinstallate per fare spazio nel vostro dispositivo. Il problema di questa operazione è che sarà necessario avere i permessi di root del vostro dispositivo, così da poterlo modificare a piacimento. Il che farà scadere automaticamente la garanzia.

Per farlo potrete utilizzare System App Remover, un’app gratuita in grado di eliminare i bloatware di Android. Molto utile anche perchè vi segnalerà quali sono le app di sistema essenziali per il funzionamento del vostro dispositivo, e che quindi devono essere conservate, e quali sono applicazioni che possono essere eliminate senza problemi.

Potete facilmente scaricare System App Remover dal Google Play Store. Una volta in stallata, dovete concedere all’app i permessi di root. L’app, poi, si aprirà con un elenco di applicazioni di sistema e preinstallate del vostro dispositivo.

[appbox googleplay com.jumobile.manager.systemapp]

Le app con affianco la scritta, in rosso, Key Module saranno quelle di sistema da poter conservare. Anche le app con la scritta, in arancione, Da tenere non vanno eliminate.

Potete eliminare, invece, tutte le altre applicazioni senza nessuna scritta di fianco. Per farlo non dovete fare altro che spuntare il nome dell’app che volete eliminare, cliccare su Disinstalla e poi cliccare su . Per recuperare i bloatware eliminati, invece, basta andare nel cestino dell’applicazione, spuntare l’app che volete recuperare e cliccare su Restore.

System App Remover può anche essere usato come task manager per eliminare anche le altre applicazioni del vostro dispositivo. Basta cliccare sull’icona ad hamburger e poi selezionare User app. Vi apparirà l’elenco di tutte le app da voi scaricate, per eliminare l’app designata basta spuntarla, cliccare su Disinstalla e infine su .

Non volete concedere i permessi di root sul vostro dispositivo? Allora invece di disinstallare i bloatware, l’unica alternativa è di disattivarli manualmente (Impostazioni → App).

Migliori applicazioni pulizia Android

Oltre ai metodi “manuali” per liberare la memoria e pulire il vostro Android, un metodo più semplice e rapito è quello di utilizzare specifiche applicazioni. Il problema è che ci sono numerose app di pulizia per i dispositivi Android, ma qual è il miglior cleaner Android?

Ecco le nostre proposte, scelte tra le migliori app di pulizia Android sul mercato.

CCleaner

[appbox googleplay com.piriform.ccleaner]

Un’ottima app per pulire Android gratis, anzi, uno dei migliori, è senza dubbio CCleaner. Si tratta di un programma, nato come tale, almeno, totalmente gratuito e dalle numerose funzioni. Molto conveniente anche perchè non richiede permessi di Root.

Con CCleaner potete cancellare qualunque cosa vogliate. La cache delle applicazioni, i file multimediali di WhatsApp, i file temporanei di sistema, la cache del browser e molto altro. Oltretutto potete utilizzarlo anche per disinstallare, dall’app stessa, le app che non volete più una dietro l’altra. Infine, potete utilizzarla anche per avere tutte le informazioni che volete sul vostro dispositivo: memoria, RAM, CPU etc.

Per usare CCleaner dovete scaricarlo dal Google Play Store, avviare l’app e cliccare sul tasto Analizza. In questo modo l’app inizierà a scansionare tutto il vostro dispositivo Android (o la memoria della scheda micro SD). Una volta finita la scansione, vi verrà proposto un elenco di dati da eliminare. Cliccate la spunta affianco alle voci da eliminare e premete su Pulisci.

SD Maid

[appbox googleplay eu.thedarken.sdm]

Una delle migliori applicazioni in assoluto per pulire il vostro Android e liberare spazio è SD Maid, per alcuni il miglior pulitore per Android. Con SD Maid potete cancellare i file temporanei di sistema, i file legati alle app che non sono più installate e la cache delle app stesse.

Oltretutto, SD Maid è ottima anche perchè rende più leggere applicazioni pesanti come Facebook, Instagram, Spotify etc. eliminando i dati superflui. Può ricercare e trovare i file duplicati, elimina le applicazioni e le loro estensioni installate in automatico e riesce ad individuare i file più pesanti in memoria. Sia per quanto riguarda la memoria interna del dispositivo che una eventuale scheda micro SD.

Tuttavia, ci sono due versioni dell’applicazione, una Free e una a Pagamento. La Free possiede comunque molte funzionalità, ma non è possibile cancellare i file temporanei delle applicazioni. Per farlo, dovete utilizzare la versione PRO che costa 2,97 €. Oltretutto, per quanto l’app funzioni anche se non avete i permessi di Root, funziona al meglio se il vostro dispositivo ha subito la procedura di root.

Le sezioni dell’applicazione sono quattro, ed entrando in una di esse potete eliminare tutti i file all’interno semplicemente cliccando sul cestino:

  • Resti di applicazioni:dove potrete trovare i file di vecchie app (Dei quali non avrete più bisogno).
  • Pulizia di sistema: qui vi appariranno i file della cache di sistema, anche in questo caso potete eliminare tutto senza problemi.
  • Pulizia delle applicazioni: qui appariranno i file di cache delle applicazioni terze (solo nella versione a pagamento).
  • Database: qui potrete gestire lo spazio che applicazioni pesanti come Facebook o Spotify occupano nel vostro dispositivo.

Per accedere alle altre funzioni di SD Maid dovete cliccare sul pulsante ad hamburgher e selezionare le diverse voci: in Controllo Applicazioni potete cancellare le app del vostro dispositivo; in Gestione File potete esplorare tutti i file e le cartelle del vostro dispositivo; In File di grandi dimensioni e Duplicati vi appariranno le omonime categorie di file, che potrete eliminare.

Files Go

[appbox googleplay com.google.android.apps.nbu.files]

Un altro ottimo cleaner per Android gratis è senza dubbio Files Go, un’applicazione creata e rilasciata direttamente da Google. Certo, si tratta di un’applicazione rilasciata su smartphone di bassa-media fascia, ma può essere comunque molto utile.

Con Files Go potrete eliminare la cache del vostro sistema operativo, visualizzare i file duplicati e le app che usate meno o eliminare tutti i file multimediali inutili di app come Whatsapp. Potete anche usare Files Go come un file manager e inviare i vostri file tra dispositivo che hanno quest’app.

Il lato negativo di quest’applicazione è che non effettua controlli ed eliminazioni approfondite, ma si limita ad eliminare i file di base che non vi servono (duplicati, cache, file temporanei etc.) così da poter dare più spazio al vostro dispositivo e migliorare le sue prestazioni. Non è una soluzione definitiva ad un problema, ma può essere molto utile nell’immediato.

Power Clean

[appbox googleplay com.lionmobi.powerclean]

Power Clean è un pulisci Android molto utilizzato, anche se il punto di forza dell’app sta nella sua precisa e vasta capacità di analisi che vi permetterà di capire cosa c’è nella vostra memoria.

Non dovrete fare altro che scaricare Power Clean dal Google Play Store, avviarlo e premere il tasto Pulisci. L’elenco che l’app genererà saranno tutti i file della cache, che potranno essere eliminati facilmente, e pulirà anche la RAM del vostro dispositivo.

La funzione principale di quest’app, tuttavia, è quella di ricerca ed eliminazione dei file di grandi dimensioni. Con Power Clean potrete scansionare la vostra libreria multimediale, trovare i file più grandi ed eliminarli (o spostarli altrove, se volete).

Altre funzioni interessanti dell’app sono l’analisi della batteria e della CPU del vostro dispositivo. Nel primo caso, analizza la batteria e arresta forzatamente l’utilizzo di app che consumano molta energia. Nel secondo caso, invece, analizza l’uso che il vostro smartphone o il vostro tablet fanno della CPU e arresta le app che causano il surriscaldamento.

Infine, con Power Clean potete anche bloccare le notifiche inutili, gestire le vostre app e condividere le applicazioni con altri dispositivi che hanno la stessa  applicazione.

All-In-One Toolbox

[appbox googleplay imoblife.toolbox.full]

All In One Toolbox, come suggerisce il nome, è una delle applicazioni per la pulizia Android più complete. Possiede un’interfaccia semplice e molto intuitiva e vi permetterà di pulire facilmente il vostro dispositivo Android e di renderlo veloce come un tempo.

Una volta scaricato All In One Toolbox dal Google Play Store non dovrete fare altro che avviare l’app e cliccare su Libera per ripulire la cache del vostro sistema operativo ed eliminare i file temporanei.

A differenze delle altre applicazioni per la pulizia di Android, infatti, All In One Toolbox non ha bisogno di effettuare scansioni. Oltretutto, nella schermata principale dell’applicazione avrete tutte le informazioni che vi servono: spazio occupato della memoria, della Ram e della scheda micro SD, se presente.

Per rendere più veloce il vostro dispositivo Android potrete facilmente chiudere le operazioni attive in background cliccando su Velocizza.  Infine, attraverso la sezione Strumenti, l’app potrà essere un task manager per le app che avete sul dispositivo: potete effettuare backup, resettarle, disabilitarle, eliminarle etc.

Avast Cleanup

[appbox googleplay com.avast.android.cleaner]

Avast Cleanup è un’altra app per la pulizia di Android di alto livello, non a caso è della stessa “casa” di uno dei più potenti antivirus sul mercato. Si tratta di un’app dall’interfaccia essenziale e con funzioni di pulizia dei dispositivi molto elevate.

Una volta scaricato Avast Cleanup dal Google Play Store non dovete fare altro che avviarla e l’app avvierà una scansione, estremamente rapida ed efficace, del vostro dispositivo cercando file inutilizzati, app in background, processi inutilizzati etc.

Una volta che la scannerizzazione sarà terminata, potrete sia pulire tutto in blocco oppure selezionare singolarmente i file che volete eliminare, così da conservarne altri.

Avast Cleanup, oltretutto, facilita anche l’archiviazione di file all’interno di un servizio di cloud a vostro piacimento (Dropbox, OneDrive o Google Drive). Con l’app, infatti, potete archiviare online facilmente i vostri file. Utile specialmente nel caso le scansioni trovino file che non volete eliminare, ma che occupano spazio.

Il servizio di archiviazione, una novità, è tuttavia gratuito solo per un periodo di prova limitato. E la versione free dell’app presenta alcune pubblicità. Nulla di problematico, in ogni caso, anche nel caso non vogliate fare l’abbonamento annuale.

History Eraser

[appbox googleplay mobi.infolife.eraser]

Un ultimo programma per la pulizia Android che vi possiamo consigliare è senza dubbio History Eraser, un’applicazione che va oltre l’eliminazione di file superflui o della cache del vostro dispositivo. L’app punta a tenere in ordine il vostro intero dispositivo da ogni punto di vista.

Oltre all’eliminazione della cache e dei file temporanei, History Eraser permette di fare molto di più. Potete eliminare chiamate recenti, SMS, la cronologia del vostro browser e gestire le impostazioni di tutte le applicazioni Google. Il tutto da una sola applicazione.

Anche la sua interfaccia è fatta per far trasparire efficienza e precisione: molto semplice, intuitiva e senza funzioni di troppo. E possiede anche una funzione utilissima, la possibilità di attivare l’applicazione in automatico all’avvio del vostro dispositivo. Per farlo basta andare in Impostazioni e settare l’opzione. In questo modo potrete attivare l’app dal menù delle notifiche e usare la modalità Pulizia con un tocco.

Leave A Reply

Your email address will not be published.