Migliore tastiera Android: 7 app da scaricare e installare

0

Da quando abbiamo a disposizione gli smartphone e le tastiere qwerty, possiamo scrivere con maggior facilità. Il paragone rispetto alle performance delle tastiere T9 è infatti nettamente favorevole al qwerty. Quello che non tutti sanno è che, tramite il Play Store, è possibile accedere a numerose tastiere per Android (gratis e non) alternative, oggettivamente più funzionali rispetto a quella standard del device.

Se stai cercando la migliore tastiera per Android da scaricare, non devi far altro che continuare la lettura.

Qual è la migliore tastiera per Android?

In questo paragrafo vedremo nel dettaglio quali sono le migliori tastiere per Android disponibili direttamente sul Play Store di Google. Prima di entrare nel vivo dell’elenco in questione, ricordiamo che è molto importante, se si ha intenzione di evitare problemi, scaricare solo tastiere presenti sullo store officiale di Google. Detto questo, possiamo vedere assieme le principali tipologie app da tastiera Android:

  • Gboard: la miglior tastiera per Android? Per molti questa soluzione ideata direttamente da Google funziona molto bene. Non fa mirabilie, ma compie egregiamente il suo lavoro. E’ leggera, supporta la gesture ed è di facile utilizzo;
  • SwiftKey: tastiera gratis per Android molto popolare disponibile su Google Play, permette di digitare senza bisogno di staccare le dita dallo schermo. Questo è possibile grazie a un sofisticato sistema di riconoscimento delle parole;
  • Flesky: altra applicazione da tastiera disponibile su Google Play, è caratterizzata da un aspetto minimal e da una particolare attenzione alle funzionalità di gesture. Tramite rapidi gesti sulla superficie dello schermo, permette infatti di cancellare le parole scritte, ma anche di muoversi nel testo;
  • Minuum Keyboard: si tratta di una tastiera estremamente particolare, che consente di avere tutte le lettere sulla stessa riga. Per i primi 30 giorni può essere utilizzata gratis. Una volta terminato questo lasso di tempo, ha un costo di 1,99 euro;
  • ai.type: questa tastiera è un’altra risorsa molto interessante. Caratterizzata da un ottimo livello di personalizzazione, tiene molto in considerazione l’aspetto della gesture. Da ricordare è la possibilità di usufruire del supporto al completamento automatico delle parole;
  • Chrooma: perfetta per chi vuole curare al massimo l’estetica del proprio smartphone, cambia colore a seconda dell’estetica dell’applicazione utilizzata in un determinato momento. Include anche il supporto alle emoji e all’aspetto gesture. Si tratta di aspetti positivi ma, come abbiamo visto, non certo delle peculiarità principali;
  • Tastiera Kika: altra tastiera Android che punta molto sull’estetica, dà tanto spazio a emoji, sticker e gif animate. Inoltre, permette d’installare temi che rendono la user experience decisamente varia e divertente.

Come impostare la tastiera

Una volta scelta la tastiera per Android alternativa, è necessario impostarla ma, fortunatamente, la procedura è molto semplice. Abbiamo scritto un articolo dedicato al riguardo, ma per riassumere si comincia entrando nel menu Impostazioni → Sistema Lingua → Immissione. A questo punto, bisogna fare click sulla voce Tastiera virtuale e selezionare Gestisci tastiere. Una volta completati questi step, bisogna mettere un segno di spunta sul nome della tastiera che si ha intenzione di utilizzare.

Migliore tastiera Android: 7 applicazioni da scaricare e installare

Se si ha intenzione di passare da una tastiera all’altra mentre si sta digitando, bisogna semplicemente cliccare sull’icona della tastiera situata in fondo a destra e, successivamente, scegliere quella di proprio interesse.

Leave A Reply

Your email address will not be published.