Wistron smentisce il report sulla produzione di iPhone con componenti non certificate

0

Wistron ha smentito il report che affermava che la produzione di iPhone in uno stabilimento cinese era stata sospesa da Apple per presunto utilizzo di componenti non autorizzate.

Wistron ha confermato che la società non farà commenti su questioni relative a clienti specifici e non c’è stata una “sospensione di produzione di due settimane come riportato e le attività sono proseguite come al solito”.

Un report del Commercial Times taiwanese ha affermato in precedenza che Apple aveva ordinato a Wistron di interrompere la produzione dell’iPhone 8 Plus in uno stabilimento di Kunshan, in Cina, per due settimane in attesa di un’indagine sul presunto uso di componenti water-proof da un fornitore non certificato.

Sulla scia del report, le azioni di Wistron sono calate di oltre il 5% durante le prime negoziazioni sulla Borsa di Taiwan, ma hanno riguadagnato terreno per chiudere a 26,50 NT$, un calo di 0,45 NT$.

Wistron ha penalizzato diversi dirigenti di medio e alto livello, sperando di riconquistare la fiducia di Apple, ha affermato il report.

Wistron è responsabile della produzione di una parte di iPhone 8 Plus. Foxconn Electronics è il più grande produttore di iPhone 8 Plus, ne produce infatti circa l’80%.

Source DigiTimes

Leave A Reply

Your email address will not be published.