Samsung Galaxy Note 10 potrebbe avere una nuova variante Pro

Come scoperto un paio di giorni fa, Samsung quest’anno presenterà 2 modelli ben diversi del prossimo Galaxy Note 10. Questi si differenzieranno fra loro per dimensioni del display e configurazione delle fotocamere. Inoltre, come è solita fare l’azienda, i 2 dovrebbero avere dei nomi distinti.

Ma arriviamo alla notizia: stando all’ultimo tweet del noto leaker Ice Universe (@UniverseIce), il modello più grande e completo potrebbe chiamarsi Galaxy Note 10 Pro, il che potrebbe rappresentare un vero e proprio cambio di rotta di Samsung per quanto riguarda la nomenclatura dei suoi dispositivi. Da sempre infatti la società ha utilizzato l’aggettivo “Plus” per indicare i modelli top di una qualsiasi serie (vedi Galaxy S8 Plus / S9 Plus / S10 Plus).

Aldilà del nuovo nome, avevamo già parlato giorni fa in merito ai due modelli differenti di Galaxy Note 10, che conosciamo con i nomi in codice SM-N970 e SM-N975. Stando infatti ai rumor precedenti, i due dispositivi dovrebbero avere rispettivamente un display da 6,28 pollici e 6,75 pollici e 3 o 4 fotocamere posteriori in base al modello. Se la news di oggi fosse vera, questi modelli li conosceremo come Galaxy Note 10 e Galaxy Note 10 Pro.

Ma adesso la domanda è: il termine aggiuntivo “Pro” indica anche la presenza di eventuali funzionalità aggiuntive che il modello top potrebbe offrire? Ricordiamo che la serie Note di Samsung è per antonomasia rivolta in primo luogo agli utenti “professionali”, che con il telefono di lavorano. Sarà interessante vedere quali altre funzionalità potrebbe offrire per giustificare questa differenziazione.

Ma non dovevano essere 4 i modelli della nuova serie Galaxy Note? Si, saranno 4, ma 2 di questi, nomi in codice SM-N971 e SM-N976, saranno semplicemente le varianti 5G. In sostanza, sia Note 10 che Note 10 Pro saranno commercializzati in due varianti: quella 4G LTE e quella 5G.

In ogni caso questi restano dei semplici rumor e delle nostre supposizioni; dobbiamo infatti considerare che siamo ancora ad alcuni mesi di distanza dal lancio ufficiale della nuova serie, ed è anche possibile che Samsung ritorni sui suoi passi e cambiare le cose strada facendo. Ricordiamo poi che ancora non sono trapelate delle specifiche vere e proprio sul Note 10. In questo senso però, sicuramente nelle prossime settimane riusciremo a mettere le mani su qualche dato, ne siamo certi.

Samsung Galaxy A10 e A20e ufficiali: i più economici della serie, in commercio da Maggio

Nella giornata odierna Samsung, oltre che al nuovo A80, ha ufficializzato due nuovi smartphone economici, ovvero A10 e A20e. Sono due smartphone con Infinity-V Display LCD HD+ su ambo i dispositivi, ma da 5,8″ A20e e da 6,2″ A10.

A10 ha un singolo sensore posteriore da 13 MP f/1.9 con flash LED, mentre A20 ne ha due da 13 MP f/1.9 e ultra grandangolare 5 MP f/2.2.

A seguire le specifiche complete:

Samsung Galaxy A10 specifiche tecniche:

  • Display: 6,2” HD+ (720 x 1.520 pixel) Infinity-V
  • SoC: Octa-Core Exynos 7884
  • RAM: 2 GB
  • Storage: 32 GB espandibile (con microSD fino a 512 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel, f/1.9, flash LED
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel, f/2.0
  • Connettività: dual SIM, LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 5, GPS + GLONASS, radio FM
  • Dimensioni: 155,6 x 75,6 x 7,94 mm
  • Batteria: 3.400 mAh
  • OS: Android 9.0 Pie con One UI

Samsung Galaxy A20e specifiche tecniche:

  • Display: 5,8” HD+ (720 x 1.520 pixel) Infinity-V
  • SoC: Octa-Core (Dual 1,6 GHz + Esa 1,35 GHz)
  • RAM: 3 GB
  • Storage: 32 GB espandibile (con microSD fino a 512 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel, f/1.9 + 5 megapixel, f/2.2
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel, f/2.0
  • Connettività: dual SIM, LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 5, GPS + GLONASS, radio FM
  • Batteria: 3.000 mAh con ricarica rapida
  • OS: Android 9.0 Pie con One UI

Sia Samsung Galaxy A10 che A20e saranno commercializzati in Italia a maggio: A10 a partire da 159€, Galaxy A20e a 189€.

Samsung Galaxy A70 ufficiale: display AMOLED da 6.7 pollici, sensore in-display e 4500 mAh

Oggi Samsung ha ufficializzato l’ennesimo telefono appartenente alla serie Galaxy A. La società ha annunciato il Galaxy A70, il quarto smartphone Galaxy A 2019. Il Galaxy A70 vanta una serie di funzionalità interessanti, tra cui la ricarica rapida di ultima generazione (simile al Galaxy S10 5G), fotocamere posteriori e anteriori da 32 MP e sensore biometrico in-display.

Il Galaxy A70 è dotato di un Infinity-U Display Full HD+ Super AMOLED da 6,7 ​​pollici con sensore delle impronte digitali (ottico) integrato sotto il pannello frontale. Il notch a goccia include la camera frontale da 32 MP. La fotocamera posteriore principale è costituita un sensore da 32 MP ed è accompagnata da una ultra grandangolare da 8 MP e sensore di profondità ToF da 5 MP.

Il Galaxy A70 è alimentato da un processore octa-core con due core a 2,2 GHz e sei core a 1,8 GHz (ancora non rivelato) e viene accompagnato da 6/8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile tramite microSD (fino a 512 GB). A tenere il tutto funzionante ci pensa una batteria da 4500 mAh che supporta una ricarica rapida da 25 W, la stessa di S10 5G e più veloce rispetto ai Galaxy S10 non 5G.

Lato software, arriva con Android Pie e One UI. La scocca posteriore è in plastica simil-vetro (3D Glasstic). Per quanto riguarda le colorazioni sfumate, arriva con 4 opzioni differenti: Nero, Blu, Coral, Bianco.

Samsung Galaxy A70 sarà disponibile da fine aprile nelle 4 colorazioni black, blue, white e coral al prezzo di 419€.

Samsung Galaxy A40 ufficiale con Super AMOLED e grandangolare a 259€

Dopo aver ufficializzato il Galaxy A80, Samsung ha ufficializzato il nuovo Galaxy A40. Si tratta di un nuovo smartphone che si posiziona fra A30 e A50, con SoC Octa-Core (Dual 1,8 GHz + Esa 1,6 GHz), doppia fotocamera posteriore, camera frontale da 25 MP e OneUI (Android 9 Pie).

Ha un Infinity-U Display Super AMOLED da 5,9″ con risoluzione Full HD+. In termini di hardware, il chipset è accoppiato con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (espandibile fino a 512 GB con microSD). Il sensore biometrico è montato posteriormente.

La doppia fotocamera è costituita da un sensore principale da 16 MP e ultra wide da 5 MP, proprio come il Galaxy A30. La cam frontale è la stessa del Galaxy A50, ovvero 25 MP f/2.0. Il tutto è sormontato da una batteria da 3100 mAh con ricarica rapida.

Samsung Galaxy A40 è già in vendita nelle 4 colorazioni black, blue, white e coral al prezzo di 259€.

Samsung Galaxy A80 ufficiale con tripla fotocamera pop-up rotante e New Infinity Display

Il Galaxy A80 è il nuovo smartphone di Samsung, nonché primo dell’azienda con fotocamera pop-up motorizzata e un meccanismo di rotazione a molla che permette di far ruotare la fotocamera posteriore in avanti per lo scatto dei selfie.

Per farlo, Galaxy A80 è caratterizzato dal sensore principale con la risoluzione più alta su qualsiasi telefono Galaxy: un modulo da 48 MP f/2.0. Inoltre, è presente la modalità Super Steady del Galaxy S10 per la registrazione dei video.

Questo modulo è affiancato dalla ultra grandangolare (123°) da 8 MP. Il terzo è un sensore 3D ToF, ideale per la funzionalità Live Focus (simula una profondità di campo ridotta, che viene controllata con un solo tocco).

Grazie al sistema automatizzato della fotocamera, è stato possibile eliminare i vari notch e buchi, così da poter mettere le mani sul nuovo New Infinity Display, caratterizzato in questo caso da un ampio pannello Super AMOLED da 6,7 ​​pollici Full HD+ (1080 x 2.400 pixel) con sensore delle impronte digitali in-display.

Il Samsung Galaxy A80 è costruito su una struttura in metallo con vetro curvato su entrambi i lati. Contiene una batteria da 3700 mAh con ricarica Super Fast 25W (non c’è la ricarica wireless).

Il telefono è dotato di 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. Non ci sono altre configurazioni, né slot microSD. Il telefono arriva con Android 9 Pie out of the box.

Il Galaxy A80 sarà disponibile in tre colorazioni: Phantom Black, Angel Gold e Ghost White. Gli ultimi due cambiano leggermente a seconda di come la luce si riflette su di loro, apportando rispettivamente un tocco di rosa e blu.

Infine, il Samsung Galaxy A80 sarà disponibile da giugno in Italia al prezzo di 679€.

Samsung Galaxy Note 10 si fa in 4: varianti “e”/5G in arrivo?

Dopo aver presentato ogni anno 2 modelli differenti nella serie Galaxy S, Samsung quest’anno ha deciso di raddoppiare la proposta, presentando ben 4 modelli del Galaxy S10, ovvero Galaxy S10e, Galaxy S10, Galaxy S10 Plus e Galaxy S10 5G. In base all’ultimo report in arrivo dall’oriente (Corea del Sud), Samsung potrebbe fare la stessa cosa con il prossimo Galaxy Note 10.

In realtà, già sapevamo che Samsung avrebbe lanciato più modelli di Note 10: lo abbiamo scoperto quando abbiamo scoperto del Note 10 nella versione 5G; inoltre, recentemente abbiamo sentito parlare di un Galaxy Note 10 più compatto rispetto al modello standard, un Galaxy Note 10e per capirci. Stando al rumor, con questo modello Samsung vorrebbe replicare lo stesso successo ottenuto con la variante più economica della serie S10, ovvero Galaxy S10e.

Prima di parlare del report apparso online nelle ultime ore, il tanto atteso modello più compatto del Galaxy Note 10 dovrebbe avere il display dalle stesse dimensioni del Note 9, ovvero da 6,4 pollici, mentre il Note 10 standard dovrebbe avere un pannello da 6,7 pollici.

Il documento di oggi proveniente dalla Corea del Sud ci fa sapere che Samsung ha finalmente stilato la strategia di mercato per il futuro Galaxy Note 10, e questa prevede il lancio di 4 possibili varianti differenti: 2 i modelli LTE, che avranno rispettivamente schermi da 6,28 pollici e 6,75 pollici con, rispettivamente, 3 e 4 fotocamere posteriori. Gli altri 2 manterranno le stesse specifiche hardware, ma si differenzieranno lato connettività, introducendo il pieno supporto alla connettività 5G.

samsung galaxy note 10 4 configurazioni e 5g

A quanto pare, così come con i modelli della serie S10, le 4 configurazioni non differiranno molto fra di loro in termini di specifiche tecniche, anzi. Quel che è da vedere è se nelle varianti 5G (e non solo) troveremo anche delle batterie differenti.

In ogni questi rimangono ancora dei rumor, Samsung ancora non ha ufficializzato nulla e prevediamo che dovremo aspettare alcuni mesi prima di avere qualcosa di ufficiale fra le mani. Sicuramente nelle prossime settimane condivideremo notizie contrastanti fra di loro: oggi infatti abbiamo sentito parlare per la prima volta di una variante di Note 10 con display da 6,28 pollici, quando giorni fa è stata condivisa la news di un modello più piccolo da 6,4 pollici.

Samsung Galaxy Tab S5 con Snapdragon 855 in arrivo? (leak)

Samsung quest’anno ha già lanciato tre nuovi tablet: il Galaxy Tab S5e, il Galaxy Tab A 10.1 (2019) e il Galaxy Tab A Plus (2019) con S Pen, tuttavia, nessuno di questi è un vero e proprio top di gamma. Infatti, il Galaxy Tab S5 dovrebbe essere il vero tablet top dell’azienda di quest’anno e, in base a questo nuovo leak, sembra che arriverà con lo Snapdragon 855.

A quanto pare, i colleghi di XDA-Developers hanno scovato delle tracce del dispositivo nel file defconfig del Galaxy Fold. Il file contiene un elenco di tutti i dispositivi Samsung con Qualcomm Snapdragon 855.

L’elenco include la serie Galaxy S10, il Galaxy Fold, il modello 5G per Verizon e un dispositivo (D2Q) che dovrebbe essere il Galaxy Note 10. Tra questi, c’è il GTS5L. Come facciamo a sapere che si tratti del nuovo S5? I Galaxy Tab S3 e Tab S4 hanno, rispettivamente, i nomi in codice GTS3L e GTS4L.

In base al design del Tab S5e, ci aspettiamo che il Galaxy Tab S5 abbia cornici ancora più contenute, oltre che integrare il supporta ad una S Pen (nuova!?).

Immagine in evidenza: The Verge

Samsung Galaxy Tab A Plus (2019) ufficiale: display da 8 pollici e S Pen in dotazione

AGGIORNAMENTO 29/03/2019: Molto silenziosamente, Samsung ha ufficializzato (in Thailandia) il nuovo Samsung Galaxy Tab A Plus (2019) da 8 pollici. Prezzi e disponibilità ancora non dichiarati. A seguire le specifiche tecniche:

  • Display: 8″ Full HD+ (1920 x 1200 pixel) TFT
  • CPU: Exynos 7904
  • RAM: 3 GB
  • ROM: 32 GB espandibile fino a 512 GB (tramite Micro SD)
  • Fotocamera posteriore: 8 MP
  • Fotocamera anteriore: 5 MP
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, 4G LTE (opzionale), Bluetooth 5.0, GPS, uscita USB Tipo C, Jack audio, S Pen, Type-C
  • Batteria: 4200 mAh
  • Dimensioni: 201,5 x 122,4 x 8,9 mm
  • Peso: 325 g

Dopo aver ufficializzato il modello da 10,1 pollici, stando ad un nuovo rumor Samsung potrebbe avere in mente di presentare un nuovo tablet della serie Galaxy A da 8 pollici, che dovrebbe chiamarsi Galaxy Tab A Plus 2019. Già visto settimane fa nella versione WiFi + LTE (SM-P205) su Geekbench, il Galaxy Tab A Plus 2019 dovrebbe arrivare in due varianti, una WiFi (SM-P200) e una WiFi + LTE.

Secondo il sito web Tabletmonkeys, il nuovo modello presenterà uno schermo da 8 pollici con risoluzione Full HD+ (1920 x 1200 pixel), processore octa-core Exynos 7885, 3 GB di RAM e 32 GB di storage espandibile via slot microSD. Più conveniente rispetto alla serie Galaxy Tab S, dovrebbe includere il supporto alla S Pen e il digitalizzatore attivo.

Inoltre dovrebbe avere una batteria da 4200 mAh, porta USB Type-C, WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, una fotocamera posteriore da 8 MP, una frontale da 5 MP e Android 9 Pie. Dovrebbe essere caratterizzato da uno spessore di 8,9 mm e dovrebbe pesare 325 g.

Samsung potrebbe lanciare un nuovo Galaxy Tab A Plus 2019 da 8 pollici

Non abbiamo notizie in merito al prezzo, alla data di lancio e alla disponibilità nei vari mercati internazionali. In ogni caso pubblicheremo un ennesimo articolo dedicato quando verrà ufficialmente presentato.

Immagine in evidenza: CNET

Nuovi dettagli sul Galaxy Fold condivisi da qualche early adopter

Il capo-redattore di XDA-Developers, Mishaal Rahman, è riuscito a mettersi in contatto con uno degli early adopter di un’unità europea del Galaxy Fold. Facendo da tramite, ha girato le domande degli utenti ai possessori delle unità di prova e ha condiviso le risposte su Twitter.

Innanzitutto la piega del display è visibile e per ora non ci sono soluzioni: è troppo presto per Samsung per sviluppare una nuova soluzione e troppo tardi per applicarla. La consolazione è che l’adopter dice che non è proprio così visibile, specialmente con una luminosità superiore al 70%. L’unico vero inconveniente è che è percepibile anche al tatto.

Anche se il dispositivo può effettivamente rimanere piegato con un angolo di 90 gradi, il display è spento in quella posizione. Inoltre, il passaggio da schermo aperto a schermo chiuso non è così immediato: oltre al ritardo, ci sono casi in cui app come Chrome non eseguono il re-rendering dei propri schermi nell’immediato.

Non solo brutte notizie, però. I benchmark riportano che lo storage UFS 3.0 rispetta le velocità pubblicizzate e la durata della batteria, almeno con connettività Wi-Fi, è paragonabile al Galaxy S10 Plus. Ancora meglio, la versione europea dovrebbe avere il bootloader sbloccabile.

Molti di questi sono “difetti” di gioventù, e si spera che Samsung risolva almeno quelli lato software prima della commercializzazione ufficiale (pre-vendita 26 aprile, in vendita dal 3 maggio). Ricordiamo che in Europa dovrebbe avere un prezzo di partenza di circa 2000€.

Samsung Galaxy Note 10 potrebbe arrivare ad Agosto, ma senza tasti fisici

Il Galaxy Note 10 nelle ultime ore è un trending topic tra i media coreani, questo grazie al rumor lanciato da ETNews, secondo cui il Note 10 potrebbe essere il primo smartphone (phablet) di Samsung senza tasti fisici.

Non è chiaro esattamente che tipo di gesture o comandi alternativi implementerà l’azienda. Tuttavia  è bene ricordare i brevetti che aveva rilasciato mesi fa Samsung in merito al controllo dello smartphone con i gesti, senza toccarlo, ma anche il brevetto relativo alla camera nella S Pen.

Sempre ETNews afferma che questo nuovo design sarà implementato anche negli smartphone Samsung della serie Galaxy A, è probabile quindi l’anticipazione di questa novità in un dispositivo di fascia media, piuttosto che subito in un top di gamma, come Note 10 (così come avvenuto con il buco).

Chiaramente si tratta di un rumor e non sappiamo se sia accurato o meno; ciò che potrebbe essere più sicuro è il report pubblicato dal THE INVESTOR che “conferma” il mese in cui verrà presentato il Galaxy Note 10, ovvero agosto 2019. Il report aggiunge che il phablet potrebbe arrivare sugli scaffali a fine agosto o all’inizio di settembre e ribadisce alcuni rumor di cui avevamo già parlato, come le 4 fotocamere posteriori.