Miglior smartband: ecco quali scegliere e acquistare nel 2019

Classifica delle migliori smartband aggiornata costantemente

Le smartband sono notevolmente cambiate nel corso degli anni, non sono più dei semplici pedometri, ma molto di più. La maggior parte dei fitness tracker attuali possono monitorare i passi, la distanza percorsa, quante calorie sono state bruciate e persino la qualità del sonno.

Sappiamo che può essere scoraggiante cercare la miglior smartband per le proprio esigenze, viste le decine di modelli disponibili; per questo motivo abbiamo stilato la classifica delle migliori attualmente in commercio, risultato dei nostri test ed esperienze di utilizzo.

Senza ulteriori ritardi, ecco le migliori smartband da scegliere in questo momento.

Migliori smartband del 2019:

 

Xiaomi Mi Band 3

sesta migliore smartband

Se stai cercando più funzioni con meno enfasi sul design, la Mi Band 3 di Xiaomi è un’opzione solida. Vanta un display OLED per il check-in delle statistiche e, per circa 30 euro, riesce comunque a tenere sotto controllo la frequenza cardiaca al polso, oltre all’impermeabilità e NFC.

A volte l’esperienza dell’app è un pò così e così e alcuni dei tuoi avvisi potrebbero essere in cinese (di tanto in tanto), ma se stai cercando di ottenere il massimo dal punto di vista tecnologico a poco prezzo, questa è la migliore smartband economica.

Moov Now

seconda migliore smartband

Alla ricerca della migliore smartband per la piscina? Difficile trovare qualcosa di superiore rispetto al Moov Now.

Impermeabile fino a 30 m, iniziata una sessione di nuoto tramite lo smartphone nello spogliatoio, una volta terminato l’allenamento si riceve un sommario con tutte le statistiche dell’allenamento (velocità, distanza, efficienza, nonché i tempi sul giro e un indicatore generale della resistenza).

L’unico vero svantaggio è che non c’è uno schermo integrato per visualizzare le prestazioni in tempo reale, ma rispetto a dispositivi simili, è nettamente superiore in accuratezza.

Moov Now può essere utilizzato anche come un braccialetto fitness da utilizzare durante la giornata, ha ottime modalità di allenamento per correre e nuotare, e se sei interessato al monitoraggio della frequenza cardiaca in acqua, dai un’occhiata alla fascia HR Moov (si mette sotto la cuffie e misura la frequenza cardiaca dalla tempia).

Amazfit Bip

ottavo miglior fintess tracker

Questo può sembrare uno smartwatch, ma poiché vanta un software proprietario e si focalizza sul fitness, abbiamo deciso di includerlo nella nostra lista dei migliori tracker di fitness.

Il design di Amazfit Bip, che ricorda indubbiamente l’Apple Watch, è dotato di un sacco di funzioni tra cui GPS, tracker della frequenza cardiaca, tracciamento multi-sport, rilevamento del sonno e anche VO2 Max. È anche leggero, ha l’Always On Display e una autonomia anche di 30 giorni consecutivi.

Fitbit Alta HR

miglior smartband in assoluto

Fitbit Alta HR è ormai al top della nostra classifica da svariati mesi, e per ora non sentiamo la necessità di sostituirla con altro.

Certo, non è il dispositivo più completo – e non è impermeabile – ma è comunque quella che consigliamo maggiormente. Il monitoraggio della frequenza cardiaca è sempre al centro dell’attenzione, con le metriche sempre ben visualizzate sul display, insieme ai passi effettuati (e l’obiettivo da raggiungere).

Il cardiofrequenzimetro consente inoltre una più profonda comprensione del sonno, con gli stadi del sonno (profondo, leggero e REM) sempre ben evidenziati, e riconosciuti. Abbiamo trovato che il sistema di rilevamento del sonno di Fitbit è il migliore della categoria.

Per la maggior parte degli utenti, Fitbit Alta HR è la fitness band giusta.

Garmin Vivosmart 4

quarta miglior smartband

Vivosmart 4 include un cardiofrequenzimetro integrato per il monitoraggio 24/7, test VO2 Max (che è un ottimo metro di paragone per coloro che amano l’HIIT) e il rilevamento automatico dell’allenamento.

Per coloro che si allenano molto, i punteggi di stress tramite variabilità della frequenza cardiaca (HRV) sono una grande metrica per sapere quando riposarsi. Mentre l’aggiunta di un sensore pulsossimetro rende questa smartband nettamente migliore alla versione precedente per quanto riguarda il monitoraggio del sonno e disturbi come l’apnea notturna.

Vivosmart 4 include anche il software Move IQ di Garmin e il conteggio delle ripetizioni per coloro che amano sollevare pesi ed è uno dei pochi tracker a includere queste funzionalità. Il discreto tracciamento delle corse basato sull’accelerometro compensa leggermente anche il mancato supporto del GPS.

Fitbit Charge 3

terzo miglior fitness tracker

Fitbit Charge 3 è finalmente arrivato e con molte funzionalità in più rispetto al suo predecessore. E costa anche meno (in riferimento al prezzo di lancio).

Il Charge 3 è una riprogettazione totale del Charge 2, con un look più sottile e ispirato al Versa. Il design più sottile e le nuove fasce contribuiscono a rendere il Charge 3 molto più confortevole, il che sarà un vantaggio per il tuo polso mentre dormi.

Non solo, Fitbit ha aggiunto l’impermeabilizzazione per il nuoto, un display touchscreen e 7 giorni di autonomia. Inoltre, è dotato del nuovo sistema operativo proprietario Fitbit.

La cosa per cui si distingue il Charge 3 è il rilevamento del sonno. Spazza via tutti i suoi rivali, concentrandosi nel garantire il perfetto bilanciamento delle fasi (profondo, leggero, REM) per una sensazione di riposo migliore.

Sleep Insights confronta anche i tuoi dati con altri utenti Fitbit della tua età e sesso; Sleep Schedules ti consente di impostare delle particolari sveglie in modo da non approcciarsi a cattive abitudini.

Non è tutto: il Charge 3 monta anche un sensore per misurare l’SpO2. A lungo termine, speriamo che Fitbit possa identificare condizioni come l’apnea notturna. A breve termine, Fitbit utilizzerà il sensore per rilevare le irregolarità della respirazione.

Withings Steel HR Sport

quinta migliore fitness band

Il Withings Steel HR Sport è il primo smartwatch ibrido della compagnia da quando il co-fondatore Eric Carreel ha riacquistato la società (precedentemente venduta a Nokia). Per fortuna, è ancora uno dei migliori ibridi per tenere traccia della forma fisica.

Per quanto riguarda il dispositivo stesso, la cosa fondamentale qui è l’accuratezza del monitor della frequenza cardiaca, che nel nostro test è stato il top performer. È progettato per l’uso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e legge il polso ogni minuto. Ma il fatto che sia combinato in un orologio così ben progettato, e con una autonomia di 25 giorni, è un enorme vantaggio per Withings.

Il monitoraggio del nuoto non è di certo il suo punto di forza, ma l’aggiunta della modalità con GPS connesso garantisce un monitoraggio delle corse più accurato.

Huawei Watch GT

settima miglior smartband

Un altro best seller è senza ombra di dubbio il Huawei Watch GT, un potente fitness tracker nascosto in uno smartwatch minimale e dall’ottima costruzione.

In termini di monitoraggio, offre il tracciamento della frequenza cardiaca 24/7 e focus su oltre 12 sport, anche il nuoto vista la resistenza fino a 5 ATM (50 metri di profondità). C’è anche il GPS integrato e una autonomia da oltre 10 giorni, un record per la categoria.


Potrebbero interessarti anche le guide all’acquisto correlate:

SEGUICI SUI SOCIAL: Facebook - Instagram - Telegram
Potrebbe piacerti anche