Miglior mouse gaming: i migliori mouse da gaming del 2019

  • Guida all’acquisto dei migliori mouse gaming di Marzo 2019

Acquistare il miglior mouse gaming non è così semplice, considerando il numero di modelli differenti presenti sul mercato. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questa guida all’acquisto: catalogare i migliori mouse da gaming in un unico articolo, in modo tale da poter offrire ai nostri lettori una selezione ristretta di dispositivi validi.

CORRELATO: Migliori tastiere gaming | Migliori cuffie gaming

Che siate appassionati di FPS, MMO, MOBA o via dicendo, in questo articolo troverete il mouse per giocare adeguato. Inoltre, per facilitare la scelta, li abbiamo classificato per prezzo crescente. In fin dei conti non ha senso creare una vera e propria classifica, dal migliore al peggiore, quando ognuno di noi ha esigenze differenti.

Dopo questa dovuta introduzione, vi lasciamo alla nostra classifica per prezzo crescente dei migliori mouse da gamer attualmente sul mercato.

Migliori mouse gaming del 2019:

 

Logitech G203 Prodigy

miglior mouse gaming economico

Sicuramente la migliore soluzione per chi vuole spendere il meno possibile. Consigliamo questo Logitech G203 Prodigy fondamentalmente perchè ha tutti ciò che serve a quasi tutti gli utenti: un sensore più che accettabile, max 8000 DPI e 6 tasti programmabili.

  • Altezza: 116,6 mm
  • Larghezza: 62,15 mm
  • Peso: 85 g
  • Sensore: Mercury (200-8000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 6

Logitech G402 Hyperion Fury

mouse da gaming logitech di fascia media

Sempre di Logitech, il G402 Hyperion Fury è un mouse da gaming ideato appositamente per gli FPS, ma si adatta benissimo a qualsiasi altro genere. Il sensore proprietario Fusion Engine raggiunge massimo 4000 DPI (più che sufficiente per chiunque) ed è presente anche il pulsante programmabile per il cambio istantaneo dei DPI, ottimo per la massima precisione anche negli scontri più accesi.

  • Altezza: 136 mm
  • Larghezza: 72 mm
  • Peso: 108 g
  • Sensore: Fusion Engine (240-4000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 8

Corsair M65 PRO RGB FPS

miglior mouse gaming corsair di fascia media per fps

Altro mouse da gioco nato per gli FPS, l’M65 PRO RGB monta il sensore ottico PMW3360, il quale fornisce un’accuratezza pari al singolo pixel e il supporto per la calibrazione avanzata della superficie. Inoltre, è possibile personalizzare il baricentro in modo tale da garantire la prestazione migliore possibile. Non mancano poi 8 tasti programmabili, compreso quello per il cambio istantaneo dei DPI.

  • Altezza: 118 mm
  • Larghezza: 72 mm
  • Peso: 115 g
  • Sensore: PMW 3360 (max 12000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 8

Razer Basilisk

mouse da gioco con sensore Razer 5G

Razer Basilisk monta il sensore ottico proprietario Razer 5G, velocissimo (fino a 16000 DPI) e precisissimo, anche nei movimenti più improvvisi. E’ possibile poi personalizzare la resistenza della rotellina. Anche questo mouse per gaming ha i tasti personalizzabili, 8, di cui uno dedicato al cambio dei DPI.

  • Altezza: 124 mm
  • Larghezza: 75 mm
  • Peso: 107 g
  • Sensore: Razer 5G (max 16000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 8

Roccat Kone AIMO

kone aimo è il miglior mouse da gaming roccat

Roccat è famosissima nel settore delle periferiche da gaming, e non poteva di certo mancare in questa guida. Il Kone AIMO va a migliorare il primo prodotto Roccat di sempre (il mouse Kone), integrando doppie guide luminose RGBA con l’avanzato sistema di illuminazione intelligente AIMO e il preciso sensore ottico PixArt Owl-Eye. Ottima poi la tecnologia Easy-Shift[+] per assegnare una funzione secondaria ai pulsanti del mouse.

  • Altezza: 125 mm
  • Larghezza: 85 mm
  • Peso: 130 g
  • Sensore: PixArt Owl-Eye (max 12000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 11

Corsair SCIMITAR PRO RGB

mouse per giocare moba della corsair

SCIMITAR PRO RGB è il miglior mouse gaming Corsair nato appositamente per MOBA/MMO, ma si presta a qualsiasi altro genere. Ha ben 17 tasti programmabili (12 laterali) con memorizzazione interna e riproduzione macro hardware. Il sensore ottico PMW 3367 offre fino a 16000 DPI ed è ampiamente personalizzabile, con impostazioni fino a intervalli da 1 DPI. Offre infine una retroilluminazione RGB dinamica a 4 zone.

  • Altezza: 119 mm
  • Larghezza: 77 mm
  • Peso: 147 g
  • Sensore: PMW 3367 (max 16000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 17

Logitech G502 HERO

mouse da gaming con sensore logitech hero 16k

La serie G502 di Logitech è da sempre un vero best buy, e il nuovo modello HERO è senza ombra di dubbio il degno erede. Troviamo 11 tasti completamente programmabili, sensore HERO 16K HERO (oltre 400 IPS nell’intervallo da 100 a 16000 DPI) e garantisce l’assenza di smoothing, filtraggio o accelerazione. Integra poi un sistema di regolazione del peso (5 pesi da 3,6 g ciascuno) per un massimo di 18 g aggiuntivi. A chiudere il quadro, l’illuminazione LIGHTSYNC RGB.

La qualità Logitech si riconosce anche dalla qualità costruttiva (switch meccanici, cavo intrecciato con fermacavi a strappo, manopole laterali gommate, sportello magnetico per alloggiamento pesi e molto altro).

  • Altezza: 132 mm
  • Larghezza: 75 mm
  • Peso: 121 g, regolabile fino a 18 g aggiuntivi (5 x 3,6 g)
  • Sensore: Hero 16K (100-16000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 11

SteelSeries Rival 600

SteelSeries sta vivendo una sorta di rinascita dal 2018 e questo Rival 600 ne è la prova più concreta. Con il peso personalizzabile, la quantità perfetta di pulsanti laterali e l’illuminazione RGB, Rival 600 sarà il centro di controllo della tua scrivania. Ma, anche al di là dell’estetica, Rival 600 ha prestazioni migliori di quelle che un mouse nella sua fascia di prezzo ha. Non solo è dotato di un sensore da 12000 DPI e di interruttori meccanici soddisfacenti, Rival 600 va ben oltre e presenta un sensore di profondità che elimina completamente l’oscillazione del cursore quando si solleva il mouse dal tappetino. Questo è veramente uno dei migliori mouse gaming che puoi comprare oggi.

  • Altezza: 131 mm
  • Larghezza: 69 mm
  • Peso: 96 g, regolabile fino a 32 g aggiuntivi
  • Sensore: TrueMove 3 (100-12000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 7

Razer Naga Trinity

mouse con 19 tasti programmabili

Se ti stai preparando a rappresentare il Regno dell’Alleanza o l’Impero dell’Orda in World of Warcraft, troverai sicuramente interesse in questo Razer Naga Trinity. I mouse della serie Naga sono sempre stati rivolti ai giocatori MMO, ma la società non si accontenta in questo caso di attirare solo quella nicchia. Con il Naga Trinity, avrai 3 placche laterali facilmente sostituibili (2, 7, 12 pulsanti) in modo da poter cambiare il tuo mouse per adattarlo al gioco che stai giocando (FPS, MOBA, MMO, ecc). Ritroviamo poi il sensore ottico Razer 5G da 16000 DPI.

  • Altezza: 119 mm
  • Larghezza: 74 mm
  • Peso: 120 g
  • Sensore: Razer 5G (max 16000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: fino a 19

SteelSeries Rival 710

miglior mouse gaming con cavo steelseries

Rival 710 è il mouse da gaming top di gamma di SteelSeries. Ha lo stesso sensore TrueMove 3 del Rival 600, ma integra anche un display OLED (per notifiche, statistiche e molto altro) sul lato sinistro e la vibrazione, ottima per notifiche in-game (ultimate, ecc). Ha poi un design ergonomico, una costruzione premium e un software che permette di personalizzazione qualsiasi impostazione, compresa la retroilluminazione RGB. Ultima, ma non per importanza, la possibilità di togliere e cambiare con facilità il sensore del mouse, ma anche la cover superiore, così come il cavo (2 in dotazione, uno da 1 metro, uno da 2 metri).

  • Altezza: 124.8 mm
  • Larghezza: 72.6 mm
  • Peso: 135 g
  • Sensore: TrueMove 3 (100-12000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 7

Logitech G Pro Wireless

miglior mouse da gaming wireless in assoluto

Logitech G Pro Wireless è in assoluto il miglior mouse gaming senza fili, questo perchè offre le prestazioni più fluide e reattive sul mercato. Ha “solo” 8 tasti programmabili ma, a prescindere dal genere, grazie al sensore ottico HERO 16K da 100-16000 DPI si ottiene la massima efficienza.

Per comunicare con il PC, G Pro utilizza Lightspeed di Logitech, un formato di comunicazione wireless proprietario da 2,4 GHz per le periferiche di gioco wireless dell’azienda. Non è Bluetooth, sfrutta il formato wireless proprietario Lightspeed (1 ms) da 2,4 GHz, e questo significa che è necessario collegare un dongle USB al PC; occupa una porta, ma la connessione senza fili è eccellente, senza mai ritardi e lag.

E’ poi comodo, leggero e dalle giuste dimensioni. E’ ideale anche per la portabilità: si può inserire il dongle USB al suo interno e con la memoria integrata si possono salvare vari profili personalizzati.

  • Altezza: 125 mm
  • Larghezza: 63,5 mm
  • Peso: 80 g
  • Sensore: Hero 16K (100-16000 DPI)
  • Pulsanti programmabili: 8

Come scegliere un mouse da gaming

Il primo passo per scegliere un mouse da gaming è quello di identificare quali titoli si giocheranno più spesso. La maggior parte dei generi sarà perfettamente giocabile con qualsiasi tipo di mouse, ma titoli competitivi come CS:GO, PUBG e Fortnite richiedono precisione, quindi i mouse con ottimi sensori e leggeri sono quelli più consigliati. Allo stesso modo, chi gioca ad MMO come World of WarCraft trarrà vantaggio dall’avere un numero con molteplici pulsanti programmabili. Invece, a chi gioca a generi differenti andrà bene qualsiasi mouse presente nella nostra guida.

In secondo luogo, si deve tener conto delle dimensioni della mano. La maggior parte degli utenti sarà soddisfatto con un mouse di medie dimensioni, ma per chi vuole andare sul sicuro, consigliamo di misurare la lunghezza della propria mano, dalla punta del dito più lungo al polso, ma anche la larghezza: un mouse che è circa il 60% delle lunghezze ottenute dovrebbe essere più che adatto.

Già seguendo questi due passaggi, dovremmo aver ristretto il campo in modo sostanziale. Da qui, raccomandiamo i mouse che includono ottimi sensori ottici e almeno due pulsanti laterali.

Naturalmente, ci sono anche specifiche e caratteristiche che sono relativamente poco importanti e che dovrebbero essere considerate alla fine. Tra queste i DPI massimi, l’illuminazione RGB e il software dovrebbero essere fattori secondari per la maggior parte dei gamer (ma non per tutti). DPI estremamente alti non sono la prova tangibile di un buon sensore (9 giocatori professionisti su 10 scelgono un DPi inferiore a 2000), spesso l’illuminazione RGB coinvolge porzioni così limitate del mouse da essere inutile e la maggior parte dei software delle migliori case produttrici hanno funzionalità più che sufficienti.


Potrebbero interessarti anche le guide all’acquisto correlate:

ARTICOLI CORRELATI