Jaybird X4 Recensione

0

Recensione Jaybird X4

Jaybird è da anni fra le migliori marche di auricolari Bluetooth volti agli sportivi. Il modello X2 è stato un vero best seller mentre l’anno scorso l’azienda ha lanciato la prima variante true wireless, ovvero i Jaybird Run (poco entusiasmanti, in realtà).

CORRELATO: Migliori auricolari Bluetooth

Ma come sarà quest’ultimo modello presentato? Scopriamolo insieme nella nostra recensione dei Jaybird X4.

Design

Gli X4 presentano piccole differenze in termini di design rispetto agli X3. Quella più percettibile è senza ombra di dubbio l’aggiunta di una vera e propria certificazione (riconosciuta) contro l’acqua: gli X4 sono certificati IPX7, il che significa che dovrebbero essere in grado di sopravvivere alle immersione fino a un metro, per un tempo limite di 30 minuti. Dopo averle testate, posso confermare che non presentano alcun tipo di imperfezione causata dal contatto con il sudore o la pioggia.

Jaybird X4: fascia al collo

Un’altra novità è il sistema di gestione del cavo, il quale permette di regolarne la lunghezza, in modo da tenerlo più fermo ed e evitare così che si muova eccessivamente dietro il collo (molto fastidio durante la corsa e sport più movimentati).

Ottima la presenza di alette di dimensioni differenti, e stesso discorso per gli inserti, i quali sono presenti in dotazione sia in silicone che in memory foam. Ma era così anche per i Jaybird X3. Non manca infine la sacchetta per il trasporto, molto compatta e funzionale.

Nella confezione:

  • Jaybird X4
  • 2 misure di inserti in silicone
  • 2 misure di inserti in memory foam
  • 3 misure di alette
  • Cavo per la ricarica proprietario
  • Clip per vestiti
  • Custodia protettiva
  • Manualistica

Jaybird X4: dotazione

App e funzionalità

L’app proprietaria Jaybird permette in primis di cambiare traccia musicale, alzare il volume e via dicendo, il che è alquanto inutile per chi, come me, utilizzare app di terze parti come Spotify. La vera “killer feature” è invece l’equalizzatore totalmente personalizzabile, grazie al quale è possibile creare e salvare dei preset personali o, al limite, si possono utilizzare quelli predefiniti.

Jaybird X4: equalizzazione app

Resa sonora

La resa sonora è all’altezza della fascia di prezzo e della categoria di prodotto. E’ chiaro che non vanno di pari passo con i modelli non wireless, ma sono decisamente un passo in avanti rispetto ai competitor (con medesimo costo).

In generale, nessuna frequenza sovrasta tutte le altre. Nelle tracce rock, i bassi non hanno sopraffatto le tonalità più alte della chitarra, ma neanche il cantato, che non risulta mai eccessivamente sibilante.

Jaybird X4: inserto auricolare

Mancano in alcune occasioni di dettagli e dinamismo, ma prima di tutto c’è da aspettarselo a questo prezzo, e poi rimangono inutili “difetti” (da audiofilo) che ritroviamo in tutti gli auricolari Bluetooth di fascia consumer.

Nel complesso, gli X4 suonano bene, così come il microfono integrato e sarà difficile trovare di meglio senza spendere qualche decina di € in più.

Autonomia e connettività

In linea di massima ho trovato difficile raggiungere le 8 ore tonde tonde dichiarate dall’azienda, ma siamo lì e in ogni caso ho sempre chiuso la settimana (4 allenamenti da poco meno di 2 ore) senza arrivare allo 0% di carica.

Un difetto di questi auricolari? Nelle zone affollate (di dispositivi elettronici) tendono a laggare, a bloccarsi per qualche secondo. Da considerare questo fattore in base al luogo in cui verranno utilizzati. In palestra o nella pista ciclabile non ho tuttavia riscontrato difficoltà in termini di connessione.

Jaybird X4: microfono inline

Verdetto

Alla ricerca di un paio di auricolari Bluetooth da utilizzare per l’attività sportiva (ma non solo)? Questi Jaybird X4 sono la migliore soluzione per chi vuole spendere meno di 150€. Suonano bene, offrono il massimo comfort grazie all’ampia selezione di gommini e sono certificati IPX7.

Leave A Reply

Your email address will not be published.