Come resettare Android

Quando il vostro dispositivo mobile inizia a perdere colpi, dovreste prendere in seria considerazione l’ipotesi di ripristinarlo ai dati di fabbrica. In questo modo, avete la chance di utilizzare un prodotto come se fosse appena acquistato, con tutte le impostazioni che tornano allo stato di default.

Per ripristinare smartphone o tablet Android, vi basta seguire una procedura molto semplice. Non è fondamentale essere esperti di informatica e telefonia, ma vi basta dare un’occhiata alla mia guida su come resettare Android per ottenere risultati rapidi e soddisfacenti.

Per quali motivi potreste intraprendere una strada del genere? Ad esempio, per alleggerire il vostro sistema operativo, che potrebbe rallentare in misura drastica nel caso in cui lo abbiate caricato di app che possano gravare sulla sua piena funzionalità.

Non vi resta altro da fare che seguire le mie indicazioni e attuare tutte le tecniche utili per ripristinare smartphone o tablet Android senza particolari difficoltà. Inoltre, vi consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come effettuare backup su Android per ricevere ulteriori informazioni e muoversi con una maggiore dimestichezza.

Come resettare Android ai dati di fabbrica

Prima di effettuare il reset Android, reso necessario da determinate circostanze, è necessario che voi conosciate una serie di procedure preliminari.

azioni preliminari per resettare android

In primis, vi consiglio di attivare un account di backup che possa essere collegato al vostro profilo di posta elettronica collegato ad Android. Con un’impostazione del genere, avete la possibilità di salvare le app e le impostazioni per fare in modo che il vostro device abbia uno stato molto simile a quello attuale anche dopo il ripristino.

Inoltre, prima di ripristinare i dati di fabbrica, appoggiatevi ad una piattaforma di cloud per salvare i dati, oltre ad utilizzare Google Foto al fine di conservare immagini e filmati.

A questo punto, procedere col ripristino dei dati di fabbrica Android. Accendete il vostro smartphone o tablet ed entrate nelle relative Impostazioni. Quindi, andate sulla dicitura Sistema → Backup e ripristino. Premete quindi sulla voce Ripristino dati fabbrica e accettate le richieste a voi inoltrate (anche se molto simile, la procedura può cambiare da dispositivo a dispositivo, vedi screenshot).

resettare android ai dati di fabbrica

Ovviamente, come già vi ho detto in precedenza, non dimenticatevi di salvare tutti i dati necessari prima di compiere tale operazione. Aspettate che il procedimento si concluda e riavviate il vostro device.

Nel giro di pochi secondi, potete constatare il notevole miglioramento delle prestazioni del dispositivo mobile, che sembra tornato ad essere uguale rispetto a quando lo avete acquistato. D’altronde, è proprio a questo che serve un corretto ripristino dei dati di fabbrica Android.

Come effettuare hard reset Android

Avete provato il metodo precedente e non vi basta? Siete in una situazione di completa emergenza a causa di improvvisi blocchi definitivi? In tali circostanze, non potete fare altro che pensare di eseguire un hard reset di Android.

Dunque, a mali estremi, estremi rimedi. Per un hard reset ben fatto, entrate nella recovery dopo aver spento il vostro device. Si tratta di un programma esterno che consente di rimuovere diverse impostazioni ed eliminare i dati.

Potete avere a vostra disposizione una ricovery stock, ossia identica rispetto a quella presente di default nel vostro dispositivo, o personalizzata, da installare in un secondo momento e capace di farti eseguire molte più operazioni particolari. In questo caso, vi basta un modello base per eseguire l’hard reset Android senza particolari criticità.

hard reset android

Non dovete fare altro che entrare nella recovery. Per accedere a tale modalità, riavviate il vostro dispositivo premendo in contemporanea i tasti Volume + (o Volume-), Power e Home. Se questa combinazione non vi garantisce i risultati sperati, vi suggerisco di andare su Google e trovare quella adatta per il modello di smartphone corrispondente.

Ora dovreste essere entrati nell’apposito menù facendo su e giù con il tasto del volume. Pigiate sulla voce Wipe data/factory reset. Andate su Yes ed eseguite il wipe del vostro smartphone o tablet.

A questo punto, non vi resta altro che riavviare il vostro device Android premendo su Reboot. Vi apparirà la configurazione iniziale del sistema operativo con la relativa procedura. Seguite i vari passi già citati e avete effettuato l’hard reset di Android con pieno successo.

Resettare Android senza perdere dati

Cosa dovete fare, invece, se volete resettare Android senza perdere dati? Vi ho già illustrato buona parte delle possibili operazioni nella sezione relativa alle operazioni preliminari. Tuttavia, le indicazioni precedenti potrebbero non bastarvi e potreste aver bisogno di ulteriori consigli.

resettare android senza perdere dati con microsd

Per scoprire come resettare Android avendo sempre tutti i contenuti disponibili, dovete comunque sapere che si tratta di un obiettivo pressoché impossibile da raggiungere, almeno dal punto di vista virtuale. Se ripristinate il vostro dispositivo, tutti i dati si cancellano in maniera automatica, ad eccezione di quelli che avete salvato sulla vostra scheda microSD o su altre memorie esterne.

Tutto ciò perché, come già detto prima, state effettuando un ripristino ai dati di fabbrica, con il vostro dispositivo di ultima generazione che torna alle sue effettive origini. Ad ogni modo, non mancano per voi le chance di non perdere nulla o quasi.

Infatti, se avete compiuto il backup mediante un collegamento diretto con il vostro profilo di Google, vi basta affidarvi ai molteplici servizi cloud disponibili sul Web per risolvere una situazione che, altrimenti, potrebbe diventare complicata. Da Dropbox a Google Drive, senza dimenticare Google Foto, Play Games e persino WhatsApp, i mezzi sono davvero numerosi e tutti molto utili.

resettare android senza perdere dati con i cloud

È sufficiente per voi eseguire il login nel vostro account Google per ritrovare ogni singola impostazione esattamente com’era prima del reset Android. Se proprio volete ridurre al minimo gli sforzi e riportare il device in uno stato identico rispetto a quello precedente all’operazione, dovete scaricare un’app che funziona con l’acquisizione dei classici permessi di root. In tale ambito, un esempio positivo è senz’altro rappresentato da Titanium Backup.

Ci sono tante possibilità a vostra disposizione per resettare Android senza perdere alcun genere di dato o contenuto, rendendo una simile operazione estremamente semplice e soddisfacente.

ARTICOLI CORRELATI