Come formattare Android

La formattazione di un tablet, un telefono o un computer è necessaria quando si vogliono eliminare totalmente i dati. Per qualunque motivi: privacy, vendita, sostituzione etc. Si tratta, in sostanza, dell’eliminazione totale dei dati archiviati su un qualunque tipo di device per poterlo riutilizzare.

Bisogna fare attenzione a come formattare un Android. Questo perché, a volte, la sola formattazione può non bastare a cancellare totalmente i dati e fare in modo che non siano recuperabili con programmi ad hoc.

Per essere certi che i dati siano eliminati totalmente bisogna sovrascrivere le aree vuote del disco: questa operazione si chiama wiping, e non fa altro che eliminare e sovrascrivere i dati più e più volte in modo che non siano più recuperabili.

Può sembrare una procedure molto complicata, ma non lo è. Ecco la nostra guida su come formattare Android ed eliminare con certezza tutti i dati dai vostri device.

Formattare Android ai dati di fabbrica

Una delle possibilità quanto si vuole formattare uno smartphone o tablet Android è quella di riportarlo ai dati di fabbrica. Si tratta di una procedura disponibile di base nel vostro sistema operativo, quindi non avrete bisogno di app o programmi appositi per farla.

azione preliminare per formattare android

Ricordatevi di fare un backup dei dati prima di effettuarla, perché ogni singola informazione del vostro device verrà irrimediabilmente eliminata.

Per formattare un dispositivo Android ai dati di fabbrica la procedura è abbastanza semplice. Andate in Impostazioni, così da accedere alla sezione Account e poi a Backup e Ripristino. Lì selezionate la voce Ripristino dati di fabbrica e, successivamente, Ripristina Dispositivo. Nel caso abbiate anche una micro SD potete formattare anche quella spuntando su Cancellazione SD Card.

Una volta fatto questo, potete cliccare su Cancella tutto e la procedura automatica di formattazione sarà avviata. Il vostro dispositivo sarà inizializzato e dovrete impostarlo nuovamente, come se fosse stato acceso per la prima volta.

Un consiglio importante: configuratelo con un nuovo account Google, diverso da quello precedente. Questo perché, se avete utilizzato la sincronizzazione online con il precedente account, ci può essere la possibilità di recuperare i dati cancellati.

Formattare Android con modalità Recovery

Oltre al ripristino dei dati di fabbrica, la formattazione di Android è possibile anche con la modalità recovery. Chiamato anche hard reset o wipe, è un metodo alternativo utilizzato quando non è possibile effettuare il ripristino dei dati di fabbrica, per danni all’hardware o al software.

Si tratta di una modalità di formattazione molto più drastica della precedente, in quanto sarebbe come resettare del tutto il device. E, per effettuarla, dovete prima di tutto accedere alla modalità Recovery del vostro software.

Potete accedere a questa modalità anche in caso di blocco totale del dispositivo, in quanto è accessibile tramite una combinazione di tasti da premere nello stesso momento.  Combinazione che può variare da dispositivo a dispositivo,  ma ci sono alcuni standard:

  • Le due più diffuse sono: Tasto di Accensione + Volume Su o Tasto di Accensione + Volume Su + Tasto Home;
  • Le altre tre spesso utilizzate sono: Tasto di accensione + Volume Giù + Tasto Home o Volume Su + Volume giù + Tasto Home o Volume Su + Volume Giù + Tasto di Accensione.

Nel caso in cui nessuna di queste funzioni sul vostro dispositivo avete due opzioni. Cercare sul libretto di istruzioni o cercare su Google, semplicemente, con keyword  “combinazione recovery + modello dello smartphone”.

formattare android con recovery

Una volta eseguito l’accesso alla modalità Recovery, vi appariranno tra voci: Wipe Data/Factory Reset; Wipe Cache Partition e Wipe Dalvik Cache. Vi potrete muovere tra le voci con i tasti del volume e potrete selezionarne una con il Tasto di Accensione o il Tasto Home.

Per formattare il vostro dispositivo dovrete scegliere Wipe Data/Factory Reset, selezionandola con il tasto di accensione o il tasto Home che  cancella tutti i file presenti sul vostro device. Le altre due opzioni servono, rispettivamente, a cancellare la cache e a cancellare tutti i dati della applicazioni.

Formattazione Android senza perdere dati? Eseguite il Backup

In generale, effettuare un backup periodico dei dati dei vostri device è sempre una buona idea, così da avere sempre una copia archiviata dei vostri dati. Di conseguenza, prima di chiedervi come formattare un cellulare Android, dovreste sapere come effettuare un backup.

Un’operazione ancora più importante nel momento in cui su un vostro device ci sono problemi di hardware o software e dovete formattare Android. Questo perché si tratta di un’operazione atta a cancellare tutti i dati presenti sui vostri device. Nel caso i dati che volete cancellare non vi interessino, non ha senso farlo. In caso contrario, vi consiglio la lettura della nostra guida su come fare un backup su Android.

ARTICOLI CORRELATI